Home
San Romualdo

Storia e Arte

Valori ambientali
Nei secoli passati San Romualdo diede particolare importanza alla coltura del bosco e ancora oggi le specie dominanti a Valdicastro sono il leccio, il faggio, il carpino nero, la roverella, l'acero minore ed il ciliegio canino. Sono presenti anche altre piante arbustive come la ginestra odorosa, il viburno ed il ginepro rosso. La presenza sporadica di piante secolari ed anche di notevole dimensione di castagno da frutto ci fa pensare che i camaldolesi romualdini di Valdicastro e qualche nobile proprietario del passato vollero averne i suoi prelibati frutti anche in queste pietrose montagne calcaree e che probabilmente si accanirono non poco nel volerli coltivare a tutti i costi, sfidando l'incompatibilitÓ esistente tra la localitÓ e la specie. A Valdicastro Ŕ possibile imbattersi in alcune specie di mammiferi come la lepre, lo scoiattolo, il lupo, la volpe, il tasso, il cinghiale e il daino. Anche le specie nidificanti sono numerose e tra queste molte presentano, per la loro raritÓ, un notevole interesse naturalistico. Non Ŕ difficile infatti avvistare lo sparviero, l'aquila reale, la poiana, il gheppio, la quaglia, il fagiano, il barbagianni, la civetta, l'allocco, l'upupa, l'allodola o la rondine. Il territorio di Valdicastro fa parte del Parco Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, istituito nel 1997. Vige dunque su tutte queste specie un regime di tutela faunistica.

FloraFauna
"San Romualdo" Soc. Coop. Agricola a.r.l. - P.IVA 01081420422 Fraz. Poggio San Romualdo, Loc. Valdicastro 31 - 60044 Fabriano (AN)